Apple Pencil: le migliori alternative economiche

È risaputo che i prodotti Apple siano piuttosto elevati e dopo l’acquisto di un iPad comprare anche l’Apple Pencil per più di 100 euro può essere una spesa di troppo. Per questo, voglio mostrarti come con poche decine di euro puoi acquistare una valida penna digitale in alternativa all’Apple Pencil da utilizzare con iPad, scendendo in alcuni casi a piccoli compromessi.

Guarda anche:”I migliori caricatori wireless per iPhone”

Indice

Come funziona Apple Pencil?

L’Apple Pencil è una penna digitale studiata appositamente per iPad. Consente non solo di scrivere in maniera fluida e precisa, ma anche di disegnare in modo professionale. L’integrazione con l’ecosistema Apple, la rendono perfetta per qualsiasi tipo di utilizzo. Inoltre, grazie a numerosi accorgimenti software, come il palm rejection, potrai utilizzarla come una vera e propria matita. Misurando anche quanta pressione viene eseguita e quale angolazione viene data.

Attualmente distinguiamo due Apple Pencil: prima e seconda generazione. La seconda è però compatibile con solo iPad Pro 12,9” (terza generazione) e iPad Pro 11″. Oltre al prezzo, le differenze non sono così sostanziali, motivo per cui non ho acquistato anche l’ultima rilasciata sul mercato.

Come scegliere la perfetta alternativa ad Apple Pencil

Prima di comprare un accessorio in alternativa alla costosa Apple Pencil vorrei darti qualche consiglio per valutare quali funzioni sono necessarie per un’ottima esperienza di utilizzo.

Una delle funzioni principali è sicuramente la Palm Rejection, ossia il riconoscimento intelligente del palmo della mano che consente di utilizzare la penna digitale senza avere problemi con il touchscreen o spostare accidentalmente il foglio su cui si scrive o disegna.

Un’altra funzione presente su Apple Pencil che solo le più costose alternative hanno, sono i livelli di pressione e quindi sensibilità in base alla pressione che si esercita sulla penna. In questo modo avviene una regolazione dinamica del tratto come una vera e propria matita: funzione utile per disegnatori professionisti o chi possiede esigenze particolari.

L’autonomia della penna digitale è un altro fattore da prendere in considerazione, ma anche la modalità di ricarica: alcune penne hanno un’autonomia media di poche ore e per essere ricaricate necessitano di stan ingombranti o porte non sempre a portata di mano.

Ultimo aspetto da controllare è la compatibilità con le varie app di iPadOS. Oltre agli economici pennini capacitivi, compatibili con ogni tipo di dispositivo touch, alcune penne realizzate appositamente per iPad sono compatibili solo con una parte delle app sviluppate per Apple Pencil. Prima di comprare uno di questi accessori assicurati che la giusta alternativa ad Apple Pencil sia compatibile con le applicazioni che utilizzi quotidianamente!

Quali sono le migliori alternative ad Apple Pencil

Adonit Pixel

Sono in molti a scegliere l’Adonit Pixel in alternativa ad Apple Pencil, anche se il prezzo non è poi così conveniente ma spesso scontato. Si connette via Bluetooth in modo rapido ed è compatibile con numerose app per iPad.

Rispetto all’Apple Pencil questa Adonit Pixel offre la possibilità di impostare due funzioni personalizzate, utilizzabili con i comodi tasti presenti sulla penna. Ad esempio, premendo un tasto possiamo annullare l’ultimo tratto disegnato, evitando così di doverlo cancellare con la gomma.

Il tratto è molto preciso e soprattutto fluido. Con app compatibili come Astropad, che trasforma l’iPad in una tavoletta grafica, e Procreate si comporta in modo eccellente. È presente il riconoscimento del palmo per evitare problemi durante la scrittura e anche il supporto di 2048 livelli di pressione.

L’autonomia di questa penna digitale è di circa 13 ore ed è ricaricabile attraverso l’apposito stand USB. Quest’ultimo è uno dei pochi fattori scomodi: è ingombrante e con un porta di tipo USB-A. Sarebbe stata una scelta azzeccata, includere una stazione di ricarica di dimensioni ridotte e utilizzabile in combinazione con la porta usb-c dei nuovi iPad.

 Logitech Crayon – La migliore alternativa ad Apple Pencil

Una delle migliori alternative ad Apple Pencil del 2021 è sicuramente la Logitech Crayon. Ad un prezzo decisamente più accessibile, questa matita digitale dell’azienda svizzera Logitech riesce a soddisfare in modo eccellente il consumatore medio. É compatibile con tutti gli iPad di ultima generazione (2018 e successivi). Essendo in alluminio ha anche una maggiore resistenza rispetto all’Apple Pencil e la forma non perfettamente cilindrica evita il rotolamento sulle superfici lisce.

Presenta la classica funzionalità Palm Rejection permettendo di scrivere e di disegnare comodamente, appoggiando la mano sul display dell’iPad in modo naturale senza alcun tipo di problema: automaticamente verrà riconosciuto l’utilizzo della penna.

Inoltre, attraverso l’inclinazione della penna sarà possibile regolare dinamicamente lo spessore della linea, tracciando una linea più sottile (matita perpendicolare all’iPad) o più spessa (matita inclinata). Tuttavia, a differenza dell’Apple Pencil, non supporta la sensibilità alla pressione: funzione solitamente necessaria a disegnatori professionisti.

Le Logitech Crayon è un accessorio realmente ottimo; non necessita di connessione Bluetooth, viene ricaricata con un semplice cavo lightning ed è compatibile con tutte le principali applicazioni che supportano la Apple Pencil. Perfetta per prendere appunti o per chi è alle prime armi con il disegno 😉

Timovo Stylus 

Sotto la Logitech Crayon troviamo prodotti più economici, ma allo stesso tempo meno apprezzabili da chi ha esigenze particolari.

Ha un’ottima autonomia grazie anche al pulsante on/off che consente di spegnerla subito dopo averla utilizzata. Non rileva la diversa pressione e inclinazione della penna, ma il riconoscimento del palmo della mano è abbastanza buono.

Per la scrittura di semplici appunti è discreta, ma la sconsiglio vivamente a chi vuole disegnare in modo fluido e soprattutto accurato. Anche se la presenza di una punta fine e una punta liscia in fibra consente vari tipologie di utilizzo.

Adonit Pro 4

A parità di prezzo, troviamo anche l’Adonit Pro 4: classica penna capacitiva che non necessita alcun tipo di ricarica, quindi compatibile con tutti i modelli di iPad. È realmente un’alternativa economica ad Apple Pencil? Ni, è a mio parere un altro tipo di prodotto.

Non collegandosi via Bluetooth, funzioni quali palm rejection, sensibilità alla pressione ed ottimizzazione con specifiche app sono del tutto assenti. Tuttavia, avendo il disco trasparente, la penna risulterà precisa e soprattutto con un tratto fluido.

Awavo

Ultima penna tra le migliori alternative ad Apple Pencil è di Awavo. È la più economica e adatta solo a chi non ha particolari esigenze o grandi aspettative.

Utilizzando il “guanto” in dotazione la penna potrà essere utilizzata con qualsiasi dispositivo con touchscreen. La scrittura è abbastanza fluida, mentre per disegnare risulta un po’ scomoda. L’autonomia della penna è di circa 15 ore e viene ricaricata con l’apposito caricabatterie magnetico.

Prima di acquistare la penna digitale della Awavo, voglio segnalarti come alcune persone hanno notato che dopo un intenso utilizzo l’accessorio potrebbe lasciare dei segni sullo schermo. Per questo motivo ti consiglio di applicare una pellicola protettiva prima di utilizzare questo prodotto.

No products found.

Le penne digitali per iPad più acquistate su Amazon

Consiglidinformatica.com partecipa al programma di affiliazione Amazon progettato per fornire ai siti un mezzo per guadagnare commissioni pubblicitarie pubblicizzando e collegandosi ad Amazon.it. Come partner Amazon guadagniamo da acquisti idonei. Ultimo aggiornamento 2022-08-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap