Qualità streaming ridotta NETFLIX/YOUTUBE

A seguito delle richieste dell’Unione Europea verso le più grandi aziende di streaming video, quali Netflix e Youtube, queste hanno deciso di abbassare le qualità dei video presenti nei loro portali. Non sorprendetevi perciò della mancanza del solito 1080p, ci dovremo accontentare 🙁

Ma perchè tutto questo? La richiesta da parte del UE deriva dal fatto che le bande di connessione si trovano in uno stato di “sovraccarico”. A causa del coronavirus infatti le persone sono costrette a rimanere nelle proprie abitazioni, di conseguenza si ritrovano ad usare la propria connessione per ogni cosa: dallo smart working, lezioni online ai videogiochi o film/serie su Netflix. Soprattutto quest’ultima. I siti di YouTube e Netflix hanno fatto un boom di utenza in questo periodo, perciò l’Unione Europea è stata costretta a fare richiesta di abbassamento della qualità video. Questi due colossi hanno perciò abbassato il bitrate dei loro video, nel territorio europeo, per la durata di 30 giorni per permettere a operatori sanitari, a chi effettua smart working oppure agli stessi studenti una fruibilità più agevole.

Ecco un’altra conseguenza del COVID-19, è riuscito ad intaccare anche uno dei nostri passatempi preferiti, quale sarà il prossimo? Da consiglidinformatica è tutto ci vediamo col prossimo articolo, sperando non sia a causa del virus 😀

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento